Christie Digital Christie Digital

Il pluripremiato Energy Space

Lo spettacolo alla Conferenza Annuale Fraunhofer di onliveline GmbH meraviglia i suoi spettatori con un evento prestigioso

b.MEDIA GmbH

Germany

Rental & staging

Roadster HD12K, Roadster HD18K, Roadster HD20K-J

Il pluripremiato ‘Energy Space’ di onliveline

Fraunhofer è la più grande organizzazione di ricerca applicata in Europa e ogni anno assegna premi a quattro gruppi di ricerca per altissimi meriti scientifici. La cerimonia di premiazione del 2014 è stata un evento talmente impressionante che lo svolgimento dell’evento stesso ha vinto diversi premi. Incentrata su una elaborata proiezione a terra con artisti dal vivo e chiamata 'Energy Space', era particolarmente adatta (per un'organizzazione che promuove attivamente l'innovazione in modo pratico) alla proiezione dall'alto verso il basso, tanto da essere di per sé una sfida tecnica da padroneggiare.

La cerimonia di premiazione Fraunhofer 2014 (a Friburgo) era incentrata sull'interazione tra energia e innovazione. Il padrone di casa ha giustamente proclamato lo slogan della conferenza annuale ovvero: "Con nuova energia". I 700 invitati provenienti dai settori finanziario, politico e della ricerca alla Konzerthaus di Friburgo potrebbero prendere queste parole alla lettera: Il cuore dello show è stata una splendida proiezione al suolo e calpestabile da 15x20 metri, abbassata a 4 metri sotto il livello degli spettatori. E' stata realizzata utilizzando una combinazione di contenuti video pre-registrati e interattivi, supportati da artisti dal vivo. L'interazione tra la proiezione e gli esecutori ha raggiunto effetti straordinari. Si è trattato di una modalità artistica di attirare il pubblico, che stavano guardando la zona di proiezione, più vicino ai progetti di ricerca presentati.

La progettazione e la messa in scena dello spettacolo interattivo sono state gestite da onliveline GmbH, mentre Freider Weiss ha fornito i contenuti interattivi e Heinz Stricker (media3) ha prodotto il contenuto video. Partner Christie di lunga data, b.MEDIA GmbH, è stato incaricato di interpretare visivamente questo impegnativo progetto. b.MEDIA GmbH ha deciso di utilizzare i Roadster HD18K e Roadster HD20K-J per contribuire a realizzarlo.

Sono stati utilizzati otto proiettori Christie®, appesi ad elementi di sospensione a circa 11 metri e collegati in modalità wireless al contenuto tramite controlli multimediali interattivi a distanza. L'area di proiezione a terra era composta da tre parti individuali fuse in un'unica fase con un processo soft edge. Per ogni parte sono stati utilizzati due proiettori Roadster HD18K, formando una doppia proiezione. Per ottenere ciò, a ciascun proiettore è stato assegnato il proprio segnale, in modo che ogni immagine potesse essere regolata individualmente. Altri due proiettori Roadster HD20K-J sono stati utilizzati come parte di un sistema interattivo multimediale che rispondeva ai movimenti degli interpreti. 
"La difficoltà di questa configurazione stava nel fatto che si trattava di una proiezione dall'alto verso il basso. Ciò significava che i proiettori dovevano essere in grado di proiettare verso il basso senza ostacoli e senza che ciò causasse problemi con la circolazione dell'aria nel proiettore o alle lampade allo xeno", affema Ronny Zielke, CEO di b.MEDIA. HD18K e HD20K-J sono stati scelti per questo, in quanto possono ritenersi affidabili per questo tipo di proiezione senza alcuna interferenza. "Essendo proiettori 3DLP, hanno la potenza luminosa necessaria per visualizzare colori affascinanti, anche in configurazioni inusuali".

Secondo Zielke, una difficoltà ulteriore consisteva nel fatto che i proiettori operavano a circa 11 metri da terra: "una volta che i proiettori avevano raggiunto le loro posizioni finali, le regolazioni meccaniche non potevano più essere fatte". Tutte le regolazioni ottiche quindi dovevano essere effettuate sul posto dall'operatore dei contenuti. Questo per garantire che le immagini potessero essere sovrapposte mentre venivano proiettate da questa altezza. I proiettori dovevano essere azionati da terra, per esempio quando si cambiavano le ottiche. Per fare questo sono stati usati WLAN e software di controllo su un PC, con minime variazioni correttive per la programmazione dei media.

Data la complessità di questa insolita proiezione, la configurazione del dispositivo è stata testata su un sito prova di b.MEDIA in collaborazione con l'agenzia del progetto. "Avevamo già realizzato diversi progetti con proiettori Christie, quindi sapevamo già che erano affidabili e facile da usare. I proiettori ci hanno colpito di nuovo in questo progetto", racconta Zielke. Il duro lavoro ha ripagato: il concept di onliveline ha ricevuto diversi premi tra cui un Gold FAMAB Award nella categoria "Best Corporate Event", un Gold EUROPEAN BEST EVENT AWARD nella categoria "Miglior Evento B2B", e un premio speciale per la migliore innovazione tecnica.

C’è un'altra proiezione che dovrebbe ottenere una menzione. Ha utilizzato due proiettori Roadster HD12K. Su una parete con immagini da sei metri sopra il desk dello speaker, gli spettatori hanno visto le immagini in diretta della cerimonia di premiazione, i dettagli sui progetti presentati e le interviste con tutti coloro che hanno ricevuto i premi. Questa proiezione ha utilizzato due telecamere HD e obiettivi con ingrandimento da 42x e 87x, e una fotocamera HD senza fili con un obiettivo grandangolare che si muoveva attorno alla sala per mostrare gli eventi ai tavoli del progetto e le interviste in sala.

Petra Lammers, CEO di onliveline, commenta questo evento di successo: "presentare l'energia come un processo di design non era solo una idea di messa in scena, ma anche qualcosa che è stato ugualmente rilevante in termini di realizzazione tecnica. L'interazione tra tutti i partecipanti al progetto e le tecnologie di proiezione è andata assolutamente bene e l'idea è stata tradotta in una vivace esperienza".

Need  help? Contact us.