Christie Digital Christie Digital

Tecnologia digitale 4K a San Sebastian

Il Festival del cinema di San Sebastian avanza alla tecnologia digitale 4K di Christie in teatro

www.kelonik.com

Spagna

Cinema

Christie CP4230

Un teatro salta nella tecnologia digitale 4K

Otto anni dopo che il Film Festival di San Sebastian è passato al digitale, nel 2009 grazie a Christie, l'evento fa un nuovo balzo nel futuro con la conversione al 4K della sua sala principale, l'Auditorium Kursaal. Questa sala congressuale di San Sebastian ha acquisito due proiettori Christie Solaria CP4230 per soddisfare gli esigenti standard della più prestigiosa festa cinematografica spagnola.

Come ha affermato Jordi Saperas, direttore esecutivo di Kelonik, la società che ha curato l'installazione: "San Sebastian è un festival di primo livello con anteprime mondiali ed ospita i film dei migliori registi del mondo. Ciò significa che la proiezione deve soddisfare i requisiti dei registi più esigenti. Ed è per questo che ha deciso di incorporare i sistemi in 4K".

Nell'arco di dieci giorni, ad ogni settembre, il Kursaal si trasforma nel sito principale del festival, mettendolo sotto i riflettori dell'industria cinematografica internazionale. Qui vengono proiettati i film della sezione ufficiale del festival e si svolgono le cerimonie di apertura, chiusura e premiazione, tutte trasmesse in diretta da TVE, il canale televisivo nazionale spagnolo.

Iker Zunzarren, responsabile AV di Kursaal, ha spiegato che aveva bisogno di adattare le proiezioni dell'auditorium alle richieste dei suoi clienti: "siccome stavamo già utilizzando l'apparecchiatura di Christie, esso è stata la nostra prima opzione quando si è trattato di rinnovare i nostri proiettori. Tra le varie opzioni disponibili abbiamo scelto il modello CP4230, soprattutto per la fiducia che abbiamo avuto nel marchio e nelle prestazioni che offre".

Fino ad ora l'auditorium Kursaal era stato dotato di un proiettore da 35 millimetri e di un proiettore Christie CP2000-SB in 2K. "Il nostro schermo misura circa 20 metri di larghezza e abbiamo ritenuto che il 2K non fosse più sufficiente", ha spiegato Iker Zunzarren. "Anche se la maggior parte delle proiezioni sono in realtà in 2K, crediamo che il 4K sarà sempre più richiesto nei prossimi anni. Inoltre, con uno schermo di queste dimensioni abbiamo dovuto fornire oltre 30.000 lumen di luce".

A questo proposito, il modello Christie CP4230, installato di recente, offre 34.000 lumen ed è in grado di mostrare contenuti HFR in 2D e 3D, conformi agli standard DCI. Questo proiettore è dotato di un chip 3DLP Cinema® di Texas Instruments e della tecnologia Brilliant3D™ integrata per prestazioni 3D elevate, senza la necessità di ridimensionare o scalare il contenuto. I proiettori della Kursaal sono dotati anche di server a marchio Doremi.

Perché il Kursaal sentiva la necessità di mettere le mani su due proiettori identici per lo stesso auditorium? "E' dovuto alle sfide che deve affrontare un film festival di primo livello come San Sebastian ed è fondamentale fare affidamento su un backup per garantire che nessuna proiezione venga annullata a causa di un inconveniente tecnico", ha dichiarato Jordi Saperas di Kelonik. Inoltre, come spiega Zunzarren, "possiamo usare contemporaneamente i due proiettori per una proiezione 3D, senza perdere alcuna luminosità".

Il meraviglioso auditorium dove sono stati installati i proiettori Christie ospita 1806 spettatori ed è dotato di sistemi di traduzione simultanei, un sistema CCTV, fibra ottica, un network voce, dati e video, oltre a un'eccezionale acustica e un palco progettato per la massima funzionalità per l'opera, il teatro e tutti i tipi di spettacoli, nonché congressi, convegni e meeting.

Pertanto, oltre ad essere utilizzato come sede principale del Festival di San Sebastian, durante l'anno l'auditorium di Kursaal ospita una serie di eventi di alto livello che richiedono il meglio dell'audiovideo. "Volevamo usare l'attrezzatura per tutte le proiezioni che facciamo qui al Kursaal, che si tratti di film, eventi, congressi e così via", ha affermato Iker Zunzarren.

A questo scopo, il Kursaal ha un set di lenti per le diverse dimensioni degli schermi e un Calibre HQView630 scaler-switcher che gestisce tutti i tipi di segnali e li scala al 4K. "Questo sistema ci offre la flessibilità per accogliere diversi formati e fonti di proiezione", ha aggiunto Zunzarren. "Inoltre, i proiettori sono collegati a tutti i tipi di segnali provenienti da computer e unità mobili. Abbiamo anche dotato la cabina di proiezione con matrici e converter 4K in modo da essere pronti a tutte le possibili esigenze, senza dover compromettere la qualità".

Il risultato finale è che il Kursaal è più che soddisfatto dei nuovi proiettori: "siamo contenti del cambiamento e anche nostri clienti hanno notato il miglioramento", ha affermato Zunzarren. "Era veramente importante per noi garantire la qualità dell'immagine. La robustezza dei proiettori era un altro fattore decisivo. Nessuno può uguagliare il livello di contrasto di questi proiettori e poi eravamo già convinti della riproduzione del colore superiore, grazie ai proiettori Christie che già impiegavamo. Il Festival di San Sebastian è un cliente molto esigente e non possiamo assolutamente deluderlo".

Infatti, l'attrezzatura ha debuttato al festival dello scorso anno. "L'eccellente performance è stata tutto quello che avremmo potuto chiedere. Oltre alla qualità complessiva dell'immagine, abbiamo potuto vedere per la prima volta un film in 4K, in particolare Snowden di Oliver Stone. Per noi Christie è garanzia di qualità sia nelle grandi che nelle piccole strumentazioni", ha commentato Zunzarren.

Il responsabile AV di Kursaal ha inoltre voluto sottolineare il fantastico lavoro svolto da Kelonik, che da oltre 35 anni fornisce supporto tecnico al Film Festival di San Sebastian: "ci siamo sempre affidati ai servizi di Kelonik come partner tecnologico, dai tempi in cui usavamo proiettori analogici, fino ad oggi. Ci hanno sempre aiutato a implementare aggiornamenti e miglioramenti e nella progettazione delle cabine per le nuove attrezzature. Ad esempio, hanno proposto un ingegnoso sistema ferroviario per spostare rapidamente il proiettore di backup e farlo funzionare in pochi minuti".

Questa non è l'unica relazione tra Christie e il Film Festival di San Sebastian. Infatti, cinque anni fa, SADE, la catena locale di sale cinematografiche in cui il resto del film del festival veniva proiettato, ha digitalizzato i suoi 20 schermi a San Sebastian con i proiettori della Serie Christie Solaria™.

Allo stesso modo, molti altri importanti festival cinematografici di tutto il mondo, come Cannes, Toronto, Shanghai, Londra e Malaga, si affidano a Christie per illuminare i loro schermi, confermando la grande reputazione dell'azienda nell'industria cinematografica e una garanzia nelle prestazioni e nell'affidabilità dei proiettori digitali.

Prodotti Correlati

Need  help? Contact us.