Christie Digital Christie Digital

Sir Simon Rattle al Barbican

Christie Pandoras Box orchestra l'installazione interattiva per la celebrazione di Sir Simon Rattle al Barbican

The Barbican Centre

United Kingdom

Museums & science centers

Pandoras Box, Widget Designer

Sir Simon Rattle al Barbican

Ben poco ne sapeva Elgar quando la sua Enigma Variations debuttò a Londra nel 1899, su cosa avrebbe portato - con tecnologie non ancora immaginate - oltre un secolo dopo nella stessa città.

Sono state le 14 variazioni di Elgar, dedicate dal compositore ai "miei amici qui rappresentati", che hanno ispirato Inter-lock: Friends Pictured Within, una proiezione interattiva di 14 video e audio, attivata da sensori del piede una volta calpestati, come parte delle celebrazioni di Sir Simon Rattle al Barbican di Londra, un importante centro internazionale per l'arte e l'apprendimento. Adattata in modo geniale al tema del rapporto, essa ha coinvolto i 150 partecipanti che hanno fornito il contenuto, il pubblico che ha interagito con esso e persino la comunità attorno ai server multimediali di Christie Pandoras Box che hanno gestito lo spettacolo; dalla fusione e l'output fino a spegnere i proiettori dopo che il personale se n'era andato durante la notte.

"Una delle cose interessanti dell'installazione è quella di mostrare quanto sia flessibile Pandoras Box di Christie; le persone spesso associano i server ad eventi live enormi, ma sono infinitamente modulari e scalabili per eseguire praticamente qualsiasi output, illuminazione, dispositivo o software. Anche il Barbican ci ha detto che hanno trovato che il corso di formazione li ha preparati perfettamente - su misura al 100 percento e utile al 100 percento", ha dichiarato James Belso, Christie Sales Manager.

 

Installazione Multi-mediale

La storia è iniziata quando il famoso direttore d'orchestra Sir Simon Rattle, ha annunciato il suo ritorno a Londra dopo 15 anni per diventare direttore musicale della London Symphony Orchestra (LSO). Una notizia d'arte internazionale e Londra ha iniziato a prepararsi. "Due anni fa Sir Nicholas Kenyon, amministratore delegato del Barbican, mi ha chiesto di pensare a un'idea che coinvolgesse Sir Simon Rattle come artista associato per il Barbican e la Guildhall School of Music & Drama. Sir Simon ha scelto le Variazioni di Elgar per la sua prima esibizione con la LSO, quindi a questo abbiamo collegato parte della nostra celebrazione", spiega Anna Wilson, Barbican Guildhall Creative Learning Producer. Scelse Jonathan Munro come artista principale e lo descrisse come "Una cosa rara. Jonathan è un artista multi-mediale, costruisce installazioni, può progettare, scolpire, ama lavorare con suoni e immagini, un ottimo project manager e un esperto di computer che insegna ai bambini come codificare e che potrebbe mettere insieme l'intera creazione tecnica e artistica".

L'AV era sotto la responsabilità di Tim Bifield, direttore tecnico. Una delle prime considerazioni è stata che l'installazione si trovava in un'area circoscritta, visibile da appena un metro di distanza. La soluzione consisteva in due proiettori Christie GS, abbastanza luminosi a 7,5k lumen anche in presenza di luce ambientale. Inoltre con il laser fosforo, come molti dei proiettori Christie al Barbican, possono funzionare per periodi più lunghi senza il costo delle lampade. "La qualità dell'immagine del GS è eccezionale, anche se visto così da vicino. Erano praticamente silenziosi, perfetti anche per lo spazio, in particolare perché erano montati su un soffitto molto basso", ha commentato Bifield.

 

Proiezione a fusione con Pandoras Box

La sfida seguente era quella della fusione: per mantenere una buona qualità dell'immagine, senza distorsioni, data la larghezza dell'immagine a una distanza così breve e angolata rispetto al soffitto, sarebbero stati necessari due proiettori. "Ho dovuto farlo apparire perfettamente, quindi la qualità del mix doveva essere la migliore possibile", ha detto Bifield. Hanno deciso fare la fusione con Pandoras Box in quanto il contenuto poteva essere modificato molto facilmente. Se, ad esempio, qualcuno avesse voluto creare un logo per quel giorno, si sarebbe potuto inserire in un mix già realizzato. Le linee di entrambi i proiettori dovevano essere abbinate a pochi millimetri in quanto la visualizzazione era a solo un metro di distanza. "Non ho visto nient'altro che avrebbe potuto farlo in modo così esatto. Io e Jonathan abbiamo abbinato le linee in Pandoras Box con Warper Tool, che ti offre livelli di dettaglio più elevati ed è spesso usato per superfici curve o 3D. Dato che il muro non è piatto e dritto, avere quell'abilità significava che avremmo potuto regolare l'immagine per adattarla perfettamente alla curvatura del muro", ha commentato Bifield.

 

Ingresso dal vivo e in tempo reale con Mac Software

L'installazione Interlock ha utilizzato il proprio software basato su Apple Mac. Jonathan ha programmato l'interattività e tutti i video utilizzando il software MAX per poter essere attivati dai corrispondenti sensori del piede sul pavimento. Ancora una volta, le funzionalità di Pandoras Box hanno reso la vita di Bifield più facile. "Invece di mettere il contenuto attraverso Pandoras Box, possiamo inserire un plug-in Mac o video o una videocamera nella Pandoras Box come input dal vivo. Pandoras Box lo mostra esattamente come sullo schermo del Mac. Perfetto. La cosa bella è che non c'è alcun ritardo nell'immagine trasmessa in tempo reale, quindi qualsiasi audio si sarebbe perfettamente sincronizzato".

L'immagine è stata quindi miscelata in modo da abbinare esattamente il colore e la luminosità al punto di unione. "Sebbene inizialmente il mix dei bordi richiedesse un po' di tempo per essere precisi, dopo una o due installazioni, è diventato un processo molto rapido, ma con un livello di dettaglio elevato. Così su Interlock ha mostrato quanto l'ho migliorato e quanto veloce può essere la miscelazione del bordo su Pandoras Box! È molto facile da usare", ha detto Bifield.

 

Le meraviglie di Widget Designer

Se parli con qualcuno della comunità di Pandoras Box tende a entusiasmarsi - spontaneamente - su Widget Designer. Bifield è tra quei fan. "Widget Designer mi consente il controllo dei proiettori e dei contenuti. Posso programmare orari ed eventi per attivare automaticamente le proiezioni alle ore che ho impostato. Quindi alle 8 del mattino ogni giorno i proiettori si accendono e alle 11 di sera si spengono, quindi non devo impiegare personale in questa parte del processo".

La completa automazione offre altri vantaggi al Barbican Centre. "Se abbiamo un evento commerciale in esecuzione che deve essere disattivato, con il contenuto cambiato e spento alle 16:00 e acceso alle 18:00, posso programmarlo in pochi secondi", spiega Bifield.

Bifield elogia anche l'ultima versione, V6, che include una ricerca simile a Google - rendendo facile diventare autosufficienti senza una conoscenza dettagliata del codice. "Supponiamo che vogliate riprodurre contenuti a partire dalle 10:00, mi basta scrivere la parola 'play' e mi vengono forniti dei suggerimenti. Se ho altre domande, i ragazzi in Germania mi rispondono al massimo in 24 ore, quindi è abbastanza semplice fare tutto". Tutti gli effetti che dovreste modificare prima che il contenuto sia completo, possono essere lasciati grezzi per poi essere aggiunti, fattore che vi dà più possibilità di aggiornare al volo, senza tornare alla fase di editing.

"Widget Designer mi stupisce costantemente per quello che può fare. Può controllare qualsiasi cosa tu possa pensare in un modo incredibile", conclude Bifield.

 

Training su misura al 100 % - Usato al 100 %​

Bifield era stato abbastanza recentemente al corso di Pandoras Box a Colonia e ha commentato: "una delle cose più sorprendenti è stata quanto il personale amasse chiaramente l'azienda. Mai visto posti come questo. Parte del motivo per cui l'esperienza è stata così bella è perché tutti credevano nel sistema così tanto che volevano che gli altri si divertissero. Mi è sembrata una community".

Circa una nota puramente pratica, Bifield cita come il corso è stato adattato in modo specifico alle sue esigenze. "Le strutture erano fantastiche e Dave, il tutor, è un utente di Pandoras Box, quindi è stato in grado di strutturare il corso intorno alle nostre domande. Tutti e quattro i giorni sono stati incredibilmente produttivi".

 

Chi è Interlock: Friends Pictured Within

Interlock: Friends Pictured Within, è una moderna reazione artistica al tema dell'amicizia, prodotta da Barbican Guildhall Creative Learning, che sostiene persone di ogni età e provenienza nell'accedere gratuitamente ad opere d'arte di livello mondiale.

L'installazione multimediale interattiva si trova nel foyer del Barbican, un importante centro internazionale di arti e cultura. Consiste in una proiezione interattiva di 14 video sull'amicizia, con 14 tracce audio originali, attivate da sensori del piede. Ciò consente al pubblico di attivare più varianti contemporaneamente che si incastrano per formare una composizione più grande. L'installazione è stata progettata dall'artista Jonathan Munro in collaborazione con la compositrice Anna Meredith e il musicista e produttore Jack Ross, oltre a oltre 150 partecipanti della comunità di Londra ed è stata creata per dare il benvenuto al direttore Sir Simon Rattle nel suo rientro a Londra.

Need  help? Contact us.